Il mio libro “GURU”

Eccolo il mio libro-ispirazione del momento: “La via dell’artista”, un libro che ho acquistato e che sto leggendo con molta passione.

E’ vero che non riesco mai a leggere un solo libro alla volta, ma questo non necessita di una lettura continuativa, anzi, richiede di lavorare ed esercitarsi.

Ed è quello che sto facendo: leggere, esercitarmi e comprendere in che modo posso usare ciò che c’è scritto nel libro con i miei pazienti.

Si, mi piacerebbe creare un corso mettendo insieme gli apprendimenti di questo libro con le pratiche psicoterapeutiche che utilizzo giornalmente. Comincio con il leggerlo e con lo sperimentarlo su di me…poi vedremo quello che sarà…

Il libro è diviso in capitoli settimanali e ha come obiettivo quello di rimetterci in contatto con l’ARTISTA che c’è dentro ciascuno di noi.

E non importa che lavoro fai, in ogni cosa che facciamo è importante essere in contatto con quell’artista.

I compiti richiesti per la prima settimana sono:

  • PAGINE DELLA MATTINA: le pagine della mattina sono fantastiche, ti svegli, ti siedi davanti al pc o al tuo quaderno e scrivi 3 pagine. Scrivi e basta. Non importa quanto o cosa, importa che tu scriva. I pensieri, ancora intorpiditi dal sonno, si risvegliano piano piano e le emozioni solo libere di fluire. Quando ti prepari la colazione ti senti come nuovo. E non devi preoccuparti della grammatica o della sintassi perchè nessuno dovrà leggere queste pagine, nemmeno tu se non lo vuoi…e comunque non prima di 8 settimane.
  • APPUNTAMENTO CON L’ARTISTA: si tratta di un vero appuntamento d’amore. Si, con te stess@. Ogni settimana prendi appuntamento con l’artista che c’è in te e decidi di dedicarti del tempo. Puoi scegliere di andare al parco e dondolarti su un’altalena, puoi giocare con le bambole o andare ad una mostra di Lego. Fai ciò che il tuo artista interno desidera fare. Ma niente “DOVERI” e niente cose troppo serie. Se può aiutarti, decidi di pensare al tuo artista come ad un bambino e BUON DIVERTIMENTO.

Io continuo a leggere e ho aperto una pagina facebook per condividere questa lettura anche con altri appassionati. Vuoi farne parte? clicca qui